Finanziamenti alle imprese: gli incentivi alle nuove realtà imprenditoriali

30 Set

Il discorso legato ai finanziamenti alle imprese si rivela sempre molto importante per l’economia del paese. Del resto, è anche e soprattutto attorno alla ripresa dell’imprenditoria che l’Italia disputa una partita decisiva per il suo futuro e per i giovani del paese. Entrare a far parte di un progetto che eroga finanziamenti alle nuove imprese non è facile. Certo è che chi ha le idee giuste e le competenze necessarie parte avvantaggiato. Non bisogna mai dimenticarsi di guardare con attenzione ed interesse a tutto ciò che si muove nell’ambito dei finanziamenti per le imprese, sia dal punto di vista locale che nazionale ed europeo. Per un quadro più completo si veda anche il sito internet contributipmi.it.

Come accedere ai finanziamenti alle imprese nuove

Per cercare di accedere ai finanziamenti alle imprese nuove, le cosiddette start-up, è necessario dare uno sguardo ai vari bandi pubblici emanati dagli enti regionali o dall’Unione Europea. Una volta individuato il bando che potrebbe fare al caso vostro è indispensabile pensare al progetto da presentare. Questo è il punto fondamentale di tutto l’iter. Presentando un progetto all’altezza della situazione cresceranno non di poco le opportunità di accesso ai finanziamenti per le imprese. E’ chiaro che, quasi sempre, ci sono dei tempi da rispettare, nel senso che ogni bando ha delle tempistiche ben precise. Bisogna, dunque, monitorare la situazione relativa ai bandi in maniera costante, così da avere tutto il tempo per decidere eventualmente di presentare la domanda.

Le nuove imprese devono, inoltre, dotarsi di tutte le tecnologie moderne utilizzate per l’invio e lo scambio di documenti. Infatti, è importante precisare che ormai la maggior parte dei bandi prevedono per l’invio delle domande l’utilizzo della posta elettronica certificata. Prima di fare domanda di accesso ai finanziamenti alle imprese è bene guardare con molta attenzione ai requisiti e alle condizioni elencate nel bando stesso.

Perché è importante conoscere la legge 236

La legge 236 è la norma che regola i finanziamenti a diverse tipologie di imprese, tra cui le nuove imprese, in particolare quelle gestite da giovani. La legge, inoltre, avvantaggia, per quanto concerne l’erogazione di contributi, quelle realtà imprenditoriali che sbocciano nelle aree disagiate dell’Italia, in particolare in alcune regioni come:

  • Puglia
  • Campania
  • Basilicata
  • Sardegna
  • Sicilia
  • Calabria

I progetti d’investimento prevedono finanziamenti alle imprese per spese fino ad un massimo di 516.000 euro. Ciò che conta è che tali imprese operino in uno di questi settori:

  • Innovazione e sviluppo tecnologico
  • Tutela dell’ambiente
  • Turismo e manutenzione del patrimonio civile ed industriale
  • Beni culturali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *