Dove e perché comprare il vino sfuso online

2 Nov

Il vino, si sa, è una bevanda che esprime al meglio il carattere sociale dell’uomo. Un uomo che consuma un pasto in compagnia, accompagnandolo con del vino, riesce a farsi apprezzare anche da uno sconosciuto. Il convivio poi è scambio di idee, impressioni, talvolta sentimenti. Non è forse vero che molte relazioni cominciano a cena, davanti a due bicchieri di vino?

Non sempre però il vino si acquista in bottiglia. In paesi come l’Italia, caratterizzati da una forte presenze delle cantine sul territorio, alcune a carattere familiare, altre cooperativo, altre ancora con una forte vocazione commerciale, non sono pochi i consumatori che preferiscono acquistare il vino sfuso.

E con il passare degli anni, grazie alle nuove tecnologie, è possibile acquistare il vino sfuso online, scegliendo tra i migliori prodotti. I vantaggi del vino sfuso sono evidenti.

Anzitutto la convenienza per la stessa qualità.

È vero che la cantina ha la tendenza a mettere il vino migliore in bottiglia, ma se l’annata è buona o il vino proviene da vigna tradizionalmente di grande qualità, si farà un vero e proprio affare a comprare lo sfuso. Poi in Italia c’è una storia lunga di vini che alla fine non ci si perde molto. Va anche considerato che il prezzo alla bottiglia tiene conto di tre fattori: il costo di imbottigliamento, quello di trasporto e il ricarico del venditore. Nel caso della carta dei vini del ristorante, questi è libero di ricaricare quanto crede, se ritiene di poter realizzare un margine rispetto al prezzo di mercato.

Ci sono molti bravi produttori. Chiunque abbia dimestichezza con il mercato secondario del vino, sa che si produce vino buono anche tra privati. Insomma: il peso della tradizione in determinati territori è veramente importante. Per questo si trova vino ottimo nelle trattorie, nelle rivendite, a prezzi ancora competitivi e più bassi rispetto alla tradizionale enoteca.

Infatti, uno dei consigli che si può dare è quello di acquistare il vino sfuso presso i rivenditori locali: in questo modo potrai conoscere qualcosa di più della storia del vino, fidandoti del parere di chi ha già acquistato. La verità però è che quasi sempre si rimane contenti dell’acquisto. A dirlo è anche l’andamento del mercato. È possibile acquistarlo direttamente online attraverso la bag-in-box.

Cosa è la bag-in-box

Come suggerisce il nome, la bag in box è una sorta di valigetta termica, conservata all’interno di una comoda scatola da trasporto, in genere in grado di contenere 2, 3, 5 litri, a seconda del produttore o del venditore. La bag-in-box consente di mantenere il vino alla temperatura ideale, facilitandone la conservazione nel tempo in condizioni ideali.

In siti come SellWine si possono trovare bag in box di vino online, facile da acquistare, ancora più facile da consumare, soprattutto in compagnia. La selezione presentata da questo negozio online tematico non lascia dubbi:

  • Si trovano vini sfusi Bardolino DOC della Cantina Castelnuovo del Garda, con il suo gusto sapido, ideale per piatti a base di carni e formaggi stagionati.
  • Della stessa cantina il tradizionale Chardonnay dal tipico colore giallo paglierino, ideale per piatti a base di pesce, antipasti. Il bag in box è da 3 litri, comodo anche per l’ordine online.
  • Dalle tenute Belcorvo il bag-in-box da 5 litri facile da servire, con il pratico rubinetto, si versa in caraffa e si conserva nella sua busta termica per mesi, senza perdere mai di qualità e sapore. Il Rosso Belcorvo e il Rosso Pettirosso con la bag-in-box dai colori vivaci, perfetta per le serate a cena con amici.

La lista potrebbe continuare, ma quanto detto serve a ribadire che a volte l’acquisto intelligente si può fare online, anche per prodotti come i bevi, associati tradizionalmente al commercio off line.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *