Curiosità interessanti sui fagioli

15 Feb

I fagioli sono dei semi appartenenti alle piante dei legumi, vengono consumati freschi oppure secchi. Le proprietà del fagiolo sono note da tempo e per questo motivo sono commestibili. Cresce a forma di piccolo rene all’interno di un lungo baccello. Esistono molte specie di fagioli coltivate praticamente ovunque. Delle rilevazioni fatte attraverso l’impiego del carbonio-14 hanno dimostrato l’esistenza della coltivazione del fagiolo già 9000 anni a.C. in Thailandia e 7000 anni a.C. in Sud America. I fagioli sono stati rinvenuti anche nelle tombe dei re nell’antico Egitto, lasciati nel sarcofago per accompagnarli nel viaggio dell’aldilà.

Notizie certe delle prime colture di fagioli vengono però dall’Europa, si assomigliavano più alle fave attuali, più grossi dunque. Quando i primi coloni europei giunsero nel Nuovo Mondo, impararono dai nativi americani a coltivare i fagioli insieme al mais, in modo che potessero arrampicarsi su di esso e crescere meglio.

La parola fagiolo oggi indica tutti quei semi, abbastanza piccoli, che appartengono alle leguminacee, distinguendoli dalla soia, dai lupini, dai piselli e dalle lenticchie.

Attualmente esistono 40.000 specie di fagiolo, presenti nelle banche genetiche mondiali, ma solo una frazione di queste viene realmente mangiata.

Il fagiolo viene seminato tra la tarda primavera e la fine dell’estate e matura in due mesi dal momento della semina. La maggior parte delle piante di fagiolo crescono come un cespuglio oppure come pianta rampicante, anche se è facile trovare un mix tra le due forme. Le varietà differiscono per dimensioni, forma, colore, durezza.

La maggior parte dei fagioli a baccello commestibile producono semi maturi di scarsa qualità, per questo si mangiano quando sono ancora immaturi. Il seme ha un colore variabile che va dal bianco al verde, dal giallo al marrone, dal rosa a nero, spesso con colori in contrasto tra di loro. Le forme dei semi appunto ricordano quelle di un piccolo rene, ma sono spesso irregolari. I baccelli sono lunghi, lisci, ricurvi e vanno dai 5-7 centimetri fino ai 20 di lunghezza.

Le proprietà nutrizionali e i benefici dei fagioli

I fagioli sono un’ottima fonte di fibre, proteine, vitamine, carboidrati complessi, folato e ferro, ma alcuni di loro, come i fagioli rossi e bianchi, hanno anche tossine fintanto che sono crudi. i fagioli cannellini dovrebbero essere sempre ben cotti.

I fagioli regolano il gas intestinale – anche se spesso vengono associati a fenomeni di meteorismo, in realtà il consumo regolare fa bene e aiuta a sgonfiare la pancia. Due piatti a settimana, come contorno, diminuiscono l’incidenza della presenza di gas nell’intestino.

Contengono molte fibre – una donna, ad esempio, dovrebbe consumare 25 grammi di fibre al giorno, ma nella media ne consuma 12,5. Troppo poche. Integrando la dieta con i fagioli si raggiunge il risultato ottimale. Con tutti i benefici derivanti da un’alimentazione ricca di fibre.

Fagioli aiutano la digestione – contenendo fibre solubili e insolubili, i fagioli facilitano la digestione, prevenendo processi troppo veloci e la costipazione. Gli episodi di flatulenza iniziale spariscono dopo due settimane, ripulendo costantemente il tratto intestinale.

Fagioli regolano la glicemia – la presenza di zuccheri in eccesso nel sangue è fonte di preoccupazione. I fagioli sono un’ottima fonte di carboidrati, ma hanno un basso indice glicemico grazie al mix di fibre e proteine che aiutano ad assorbire gli zuccheri più lentamente. Anche chi soffre di diabete di tipo 2 può consumare i fagioli e noterà miglioramenti nei livelli della pressione sanguina.

Abbassano il colesterolo – alti livelli di colesterolo cattivo (LDL) possono attaccarsi alle pareti dei vasi sanguigni, causando la formazione di placche che possono portare a gravi conseguenza. Un sistema cardiovascolare efficiente comincia con ciò che mangiamo e i fagioli, con il loro basso contenuto di grassi, aiutano a eliminare i rischi connessi alla circolazione sanguigna. Questo sempre grazie alle fibre. Il consumo regolare di fagioli abbassa i tassi del colesterolo del 5%.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *