Telecamere per auto: il mondo delle dash cam

14 Mag

Il mondo delle telecamere per auto è davvero vasto, e sempre più persone si interessano alle cosiddette Dash Cam, le telecamere da auto hanno diversi scopi e quello più importante è assicurare la certezza dello svolgimento degli avvenimenti in caso di incidente. Infatti quando avvengono piccoli incidenti, le compagnie assicurative aprono l’iter burocratico e non è raro che alla fine si opti per un 50/50 di colpa e responsabilità, anche laddove invece la responsabilità dell’incidente si possa addossare senza dubbio solo ad un automobilista. Per questo motivo è sempre bene cercare di installare una Dash Cam sull’auto per sapere come comportarsi in caso di incidente, in modo da ricostruire con certezza le dinamiche e capire chi ha torto e chi ha ragione.

Queste piccole e pratiche telecamere infatti permettono di registrare tutto quello che avviene mentre si è alla guida di un veicolo.

Questo prodotto è sempre più diffuso anche in Italia, e c’è chi opta per l’acquisto di una Dash Cam solo per divertimento, o magari per riprendere un tratto di strada o un panorama davvero belli durante le vacanze; ma sempre più persone acquistano queste speciali telecamere con lo scopo dichiarato di tutelarsi in caso di incidenti.

Ma come funziona una Dash Cam? Nulla di speciale, si tratta a tutti gli effetti di una piccola telecamera che però ha delle caratteristiche importanti, che sono

  • lo spegnimento e l’accensione automatica. Non dovete temere di dimenticare la Dash Cam accesa sull’auto per ore. Queste speciali piccole telecamere infatti si accedono e si spengono assieme all’auto, così potrete evitare di dimenticarvi di impostarle ogni volta che salite o scendete sul mezzo.
  • Sensori di movimento. Si tratta di una importante caratteristica per una Dash Cam, in quanto permette di “mettere in pausa” la registrazione quando l’auto è ferma – ad esempio durante il semaforo o la sosta – e si riattiva quando invece l’auto riprende la marcia. I sensori sono molto utili anche durante il parcheggio, in quanto le Dash Cam possono rilevare le vibrazioni quando l’auto è parcheggiata e possono quindi scoprire chi ha fatto quella brutta botta dietro l’auto.
  • Loop Recording. Ovviamente anche la Dash Cam ha una sua memoria, e se la memoria è piena la Dash Cam comincia a sovrascrivere. Alcuni modelli possono anche permettere di disattivare questa funzione.
  • Scheda di memoria. Si tratta di un particolare di grande importanza, sarebbe bene munirsi di una scheda di memoria di una certa grandezza anche acquistandole separatamente dalle Dash Cam: sono un punto importante per un buon funzionamento della vostra telecamera.
  • Risoluzione video: sceglietela abbastanza buona, in modo che il filmato permetta di riconoscere volti e leggere le targhe.
  • Dimensioni della Dash Cam. Non deve essere troppo grande per non coprire la vista.
  • Visione notturna. Fondamentale, cosa fareste altrimenti se accadesse un incidente di sera o di notte in una strada abbastanza buia?
  • Doppia Dash Cam, anteriore e posteriore. Facoltativa, ma sempre molto utile in quanto gli incidenti possono coinvolgere anche la parte posteriore dell’auto.

Un altro prodotto innovativo è quello delle telecamere per auto in sosta, che funzionano a led infrarossi e che oltre a registrare ciò che accade durante la guida, possono difenderti da attivi vandalici. Può essere piazzata dove vogliamo per assicurare una migliore ripresa ed è funzionante anche come telecamera per le manovre di retromarcia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *