Bono a Expo per parlare di fame nel mondo

7 Set

E’ arrivato all’Expo proprio ieri, durante una tappa del tour con la sua band, Bono, leader carismatico degli U2 da anni impegnato sul fronte della fame nel mondo e dell’abbattimento dei debiti. Il cantante irlandese si è presentato a Milano con una folta capigliatura bionda e con il peso della stanchezza del tour che sta promuovendo l’ultimo album del gruppo di Achtung Baby. L’appuntamento milanese è stato importante anche per il dibattito avuto col premier Renzi sul programma allestito dal World Food Program. Bono è da anni ambasciatore di questa tematica, promotore insieme a Bob Geldof della campagna sull’abbattimento del debito ai paesi del terzo mondo e in via di sviluppo, culminata nel grande spettacolo del 2005 intitolato Live 8. Bono è arrivato verso sera: autentica icona, papa ateo di una comunicazione mondiale che fa spesso leva su personaggi in grado di suscitare un dibattito. Ovviamente scottante il tema dei profughi che agita i governi di mezza Europa: le porte di accesso ai ricchi paesi del nord e del centro sono tutte a meridione e l’Italia è in prima linea. Leggi