Le battute di pesca come vacanza

15 Dic

Il mare è un ambiente da rispettare come un bene prezioso soprattutto se ne si vuol usufruire, anche nelle uscite in barca quindi è bene non gettare nulla in acqua. Molti materiali impiegano infatti tantissimi anni prima di degradarsi del tutto, quindi è bene portar con sé appositi contenitori, magari poco voluminosi ma in grado comunque di contenere quei rifiuti che in giornata si possono consumare.

Il mare però è oggetto anche di attività sportive, come la pesca in altura. In Italia, in regioni come la Liguria (pescainliguria.com), la Sardegna (http://www.regione.sardegna.it/argomenti/ambiente_territorio/caccia_pesca.html) è possibile praticare l’attività della pesca, organizzando battute e uscite insieme ad un equipaggio vero di pescatori.

Per una piacevole giornata in barca è bene tenere sempre presente la durata dell’uscita e della permanenza al largo. Pertanto gli esperti consigliano di indossare sempre un paio di occhiali da sole, una buona crema protettiva e tanta acqua.

In una imbarcazione, si sa, gli spazi sono ridotti e comunque da condividere, seppur per alcune ore, con diverse persone, quindi è bene portar con sé il minimo indispensabile, soprattutto nei mesi più caldi; gli esperti consigliano comunque di inserire un maglione ed una giacca impermeabile.

Per quanto riguarda le scarpe, meglio se con suola in gomma, leggere e confortevoli, si va al mare. Anche si non si soffre abitualmente di mal di mare è buona norma avere sempre a portata di mano delle pastiglie o dei braccialetti appositi.

Il mare è piacevole e molto affascinante ma bisogna sempre tener presente alcune importanti norme sulla sicurezza che consentono di affrontare al meglio possibili imprevisti.

Pertanto prima di una battuta di pesca in mare è buona norma accertarsi delle reali condizioni del mare e del tempo, accertarsi che tutti siano in grado di nuotare con disinvoltura ed in modo autonomo e conoscere l’itinerario e l’organizzazione prevista per l’intera giornata.

A seconda della distanza dalla terra ferma variano anche le imbarcazioni e strumentazione.

Molte tecniche di pesca richiedono imbarcazioni che consentono ai pescatori di raggiungere senza difficoltà il luogo scelto per la battuta di pesca.

Gli appassionati che non hanno una barca di proprietà e che comunque non hanno intenzione di rinunciare allo spettacolo di una grande pescata in mare aperto o più semplicemente desiderano passare una giornata in compagnia di vecchi amici possono oggi noleggiare in totale sicurezza una barca capace di accompagnare i turisti per una giornata intera alla scoperta di emozioni mai provate prima.

Le battute di pesca turistica solitamente durano mezza giornata e si viene accompagnati da esperti del settore a bordo di imbarcazioni di diverse dimensioni.  A bordo è possibile usufruire delle migliori attrezzature per una pesca degna di nota.

Le tecniche variano a seconda della stagione e del luogo; una volta usciti dal porto la proposta solitamente ricade sulla pesca a traina ma si può optare tranquillamente anche per la pesca a bolentino. Si tratta probabilmente della tecnica più rilassante e più antica che esista e si effettua dalla barca spostandosi non oltre i 100 metri; scegliendo questa tecnica è possibile provare l’emozione della pesca su scogli profondi, su secche ed anche su relitti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *