Ischia: tra terme e storia, tre cose da visitare

6 Mar

La Campania è indubbiamente una delle regioni più belle d’Italia: fertile, solare, con una costiera che ci invidia tutto il mondo e un corollario di isole che si stagliano dinanzi al golfo di Napoli, con la loro inconfondibile bellezza.

Ischia è certamente meno nota di Capri a livello globale, ma ormai ha raggiunto una fama che la mette tra le destinazioni obbligate della regione, sia per i turisti italiani, che soprattutto per quelli stranieri, affascinati da questo grande scoglio vulcanico, sufficientemente popolato da volerci vivere tutto l’anno.

Ischia è formata da più comuni, sei, che ne fanno la terza isola italiana in ordine di popolazione. Ci sono borgate e frazioni, ma sicuramente il castello aragonese di Ischia Ponte è l’elemento che domina il centro principale. Lo si vede quando si arriva, con le sue fortificazioni che arrivano fin sugli scogli. È collegato all’isola principale da un ponte ed è stato ricostruito diverse volte, fino ad arrivare alla forma definitiva raggiunta intorno al 1440. Il castello ha solide difese, che possono essere visitate raggiungendolo attraverso una galleria scavata nella roccia. Il complesso racchiude sia un convento delle clarisse, sia la chiesa dell’Assunzione, con la sua misteriosa cripta. Dal castello si ha una panoramica vista dell’intero golfo di Napoli con il Vesuvio sullo sfondo.

Ischia fin dall’antichità ha attratto i visitatori per la ricchezza delle sue sorgenti termali. Questa specificità non unica del luogo, dipende dalla natura vulcanica dell’intero arcipelago delle isole Flegree o napoletane. I romani venivano a Ischia per fare i bagni nelle terme, soprattutto le famiglie più in vista, tanto che l’isola divenne meta degli imperatori Augusto e Tiberio. Oggi si può ammirare il complesso termale, visitando uno dei tanti giardini dedicati alle terme, al relax, alla salute e al benessere. Sono numerosi i complessi turistici sorti nella zona, come grandi alberghi a cinque stelle, che offrono il pacchetto benessere con le terme (Terme di Augusto su Tripadvisor). Le terme più famose sono i Giardini Poseidon, le Terme di Aphrodite Apollon, Bagnitiello, Negombo e Cavascura. In questi stabilimenti termali si offrono tutti i servizi connessi alla natura del posto: bagni in piscine con differenti temperature, cascatelle, trattamenti come la sauna, l’accesso alle spiagge privati, servizi di massaggi, bellezza, benessere, fanghi, esercizi fisici e via discorrendo. Il prezzo è costoso in genere, ma i turisti in genere sono molto soddisfatti.

Per i più esigenti il borgo di Sant’Angelo è un po’ il centro del turismo vip e chic di chi può spendere un po’ di più allontanandosi dalle masse. È distante un’ora da Ischia Porto ed è collegato da un bus. Si tratta di un classico borgo da cartolina, tipicamente immerso nell’atmosfera del Tirreno, col suo aspetto da villaggio di pescatori che fa immediatamente innamorare i turisti: colorato, gioioso, curato nei minimi particolari e devoluto allo shopping, alla buona cucina e ai negozi di souvenir. È tranquillo, rilassante, silenzioso e consente di raggiungere alcune delle più belle spiagge della zona, nonché i vicini stabilimenti termali di Aphrodite Apollon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *