Pro e contro animali domestici

17 Ott
pro conto animali domestici

Prendersi cura di un animale domestico non è facile e per nulla scontato. Non è affatto un caso che i possessori di animali domestici spesso si riferiscano ad essi come a dei membri della famiglia, la cui perdita instilla tristezza e dispiacere. Questo perché necessitano di cure, dipendono da noi e ricambiano in affetto e compagnia. Certo, se prendi un pesce rosso non ci sono problemi particolari. È un animale che non dà compagnia e fa solo scena, basta buttargli del mangime e si accontenta, con un cambio d’acqua ogni tanto. Ma anche questo è prendersene cura. Poi ci sono gli animali domestici tradizionali, i gatti e i cani, che invece, in misura diversa, dipendono da noi. Soprattutto i cani, presi da cuccioli. Leggi

Curiosità sui gatti (e sui gattini)

9 Ott
curiosità sui gatti

I gatti sono animali misteriosi, spesso interpretati come solitari e poco amorevoli. Ma la realtà è che appartenendo ai felini, hanno innato qualcosa di selvatico che non si può addomesticare del tutto, anche se la storia dell’addomesticamento e della fascinazione provocata dal gatto è molto lontana. Certo, gli antichi dedicavano ad essi statue se non addirittura le sembianze delle divinità, noi stiamo lasciando solo delle GIF animate nei nostri profili social. Però forse questa è la prova della suggestione che provocano in noi i gatti, delle piccole tigri dal muso accattivante che sembrano vivere in un universo apparentemente inspiegabile. Intelligenti, agili, pelosi e tremendamente belli, i gatti sanno trasmettere affetto e fanno compagnia, anche se sono meno complici dei cani. Però dalla loro hanno quell’autonomia e indipendenza che fa sì che si possano tenere in appartamento. E tranne che nel periodo dell’innamoramento, sono silenziosi e non disturbano. E per la verità spesso non vogliono essere disturbati, soprattutto quando trovano un comodo ricovero dove spalmarsi e stirarsi. Leggi

Differenza tra api e vespe

21 Set
differenza api e vespe

L’ambiente naturale è fatto di tante differenze, alcuni animali sembrano assomigliarsi perché appartengono alla stessa classe o hanno comportamenti apparentemente simili, ma spesso ci sono differenze. È facile confondere un’ape con una vespa, se non si ha dimestichezza. Le persone che vivono in città o non frequentano l’aperta campagna, possono incontrare delle difficoltà nel riconoscere insetti comuni. Leggi

Cambiare macchina, cosa scegliere?

23 Ago

Cambiare auto pone dei problemi da risolvere relativi al costo del listino e al mantenimento. Quando si fanno due calcoli si capisce che comprare una macchina nuova si accompagna spesso a più grattacapi che altro. Quasi tutti i modelli accessibili alla fascia standard di prezzo (il costo medio dell’auto comprata dagli italiani è di 18000 euro) richiedono una manutenzione che va dai consumi, elevati col crescere della cilindrata, alla gestione degli pneumatici, del livello dell’olio, per non parlare dei costi straordinari. La macchina nuova indubbiamente assicura due vantaggi: il rischio di guasti nei primi anni di vita è pressoché basso, a meno che non si scelga un modello che notoriamente ha dei difetti. In secondo luogo si possiede un valore che può essere permutato al momento del cambio. È stato ampiamente dimostrato, infatti, che cambiare auto ogni tot anni, consente in realtà un risparmio rispetto al fatto di cambiare auto raramente e non nel ciclo di vita tipico di una buona macchina. In sostanza, cambiare auto finché c’è valore consente di recuperare la somma per investirla nell’acquisto di un nuovo mezzo, senza per questo entrare nel periodo in cui aumentano i costi di gestione per le revisioni e le sostituzioni. Leggi

Quali sono i paesi più poveri del mondo

22 Ago

Negli ultimi decenni il continente africano ha fatto decisamente dei passi da gigante. È cresciuto economicamente, però sono ancora tante le sacche dove la fame fa vittime, ci sono problemi relativi alle guerre e alle malattie nonché alla mortalità infantile. Paesi un tempo poverissimi sono riusciti a entrare nel novero dei paesi in via di sviluppo, ma è anche vero che è sempre l’Africa a guidare il lotto dei paesi più poveri. Poveri a causa delle condizioni economiche, politiche, climatiche e sociali. La graduatoria proposta viene dal sito della CIA dedicato ai fatti del mondo. Leggi